Domenica, 30 Gennaio 2022 15:41

RITORNO ALL’ATTIVITA’ SPORTIVA IN ATLETI GUARITI DAL COVID 19

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

La commissione Scientifica della Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI), in data 7 gennaio 2022, con validazione del Ministero della Salute mediante circolare N. 3566 del 18 gennaio 2022, ha aggiornato le raccomandazioni per la ripresa dell’attività sportiva agonistica dopo infezione da Covid 19.

ATLETI CON IDONEITÀ SPORTIVA AGONISTICA (in particolare ATLETI NON PROFESSIONISTI COVID-19 POSITIVI GUARITI E ATLETI CON SINTOMI SUGGESTIVI PER COVID-19 IN ASSENZA DI DIAGNOSI)

Dovranno essere sottoposti a rivalutazione per il “Return to Play” gli atleti che hanno contratto il Covid e sono in possesso di certificazione di idoneità agonistica in corso di validità, mentre dovranno sottoporsi come di consueto, invece, a nuova visita di idoneità, comprensiva degli accertamenti aggiuntivi, tutti gli atleti che hanno contratto il Covid la cui certificazione di idoneità agonistica risulti scaduta.

Le nuove raccomandazioni prevedono l’esecuzione di specifici esami integrativi, a seconda della gravità della sintomatologia riscontrata durante l’infezione. Pertanto si invitano gli interessati a prendere visione dell’allegata circolare ministeriale.

Una volta ultimato l'iter di esami integrativi, il medico valutatore, rilascerà:

  1. L'Attestazione di "Ritorno all'attività o Return to Play" (da conservare in copia nella scheda valutativa dell'atleta, unitamente alle risultanze della visita medica e degli accertamenti eseguiti) in caso di sopraggiunta infezione da Sars-CoV-2 con certificazione in corso di validità, da consegnare in copia in Segreteria.
  2. Il “Certificato di idoneità alla pratica dello sport agonistico" in caso di primo rilascio/rinnovo periodico della visita medica, da consegnare in copia in Segreteria.

ATLETI CON IDONEITÀ SPORTIVA NON AGONISTICA

Per quanto riguarda la certificazione di idoneità NON agonistica non è prevista alcuna rivalutazione né certificazione accessoria. Sarà cura del medico di medicina generale o del pediatra che ha certificato l’idoneità non agonistica, informato dal genitore o dall’atleta in questione della pregressa e risolta positività al Covid 19, revocare o meno l’idoneità non agonistica o richiedere approfondimenti diagnostici in base alle relative valutazioni anamnestiche e cliniche.

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Letto 1031 volte Ultima modifica il Domenica, 30 Gennaio 2022 15:45
Altro in questa categoria: « Mister CRAL 2022 EVENTI CRAL 2022 »

Questo sito utilizza i cookies di profilazione per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente. Inoltre, vengono utilizzati anche cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.

Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto o su qualsiasi altra parte del sito.”

Approvo
© 2022 CralAsc. Tutti i diritti riservati - Privacy & Cookie - Realizzato da softriz.it